La dignità delle donne

Ne hanno fatta di strada le donne, dai tempi lontani in cui Aristotele le riteneva inferiori e senza anima!!!
Sono state capaci di marciare per i loro diritti e per i loro ideali, senza quel coraggio forse oggi non potrei neanche disporre liberamente del mio tempo.
Eppure oggi queste donne così forti, così coraggiose, sono indignate da una parte di donne che dispongono liberamente del proprio corpo e della propria vita.
Certo non mi piace, non mi piace soprattutto che questo la gran parte delle volte rappresenti una carriera veloce. Mi offende in quanto persona che ha fatto notevoli sacrifici per laurearsi.
Non mi offende, o meglio, non mi sento offesa da donne che lavorano con il loro corpo, perché non mi sento rappresentata da queste donne.
Le donne per me sono altro: sono quelle che con rispetto e orgoglio lavorano ogni giorno, che fanno sacrifici per mantenere il loro ruolo di donna che lavora e di madre, che affrontano una settimana con cento euro in tasca, che con coraggio mantengono fede a delle scelte fatte.
Queste sono le donne, queste le donne che mi danno coraggio e fiducia.
Sono più indignata con quei maschi che credono che una donna sia tette e culo, contro questo pensiero mi vergognerei di scendere a patti!
Non mi sento offesa nella mia dignità e nel mio orgoglio di donna, spero che la manifestazione di domenica serva a mettere in risalto, a coloro che non lo ricordano più, la grande dignità delle donne, che non sono “quelle” donne!

About these ads

55 pensieri su “La dignità delle donne

  1. Io ad esempio non condivido la manifestazione che si farà domenica per diversi motivi. Intanto non mi sento offesa da chi ha scelto di usare il proprio corpo diversamente da come ho scelto io; ognuno fa ciò che crede e la cosa non mi tange. Poi sempre per il principio secondo cui “chi è senza peccato scagli la prima pietra”, molte delle organizzatrici non dovrebbero fare così tanto le moraliste, a cominciare dalla De Gregorio che s’è fatta fotografare il sedere da Toscani per fare pubblicità al suo giornale. Ma comunque… sì, ci saranno donne che fanno carriera veloce per questo, ma ci sono uomini che fanno carriera più velocemente per le raccomandazioni, quindi anche se il modo è diverso il risultato è lo stesso.
    Sì, molti uomini hanno un’idea sbagliata delle donne, ma mi dà fastidio che un manipolo di donne si metta a difendere anche la MIA dignità, mica gliel’ho chiesto! E soprattutto, mica la mia dignità la sento lesa! Quindi secondo me questa manifestazione non fa altro che mettere donne contro donne, facendoci apparire come le buone e le cattive.
    Se devo manifestare, preferisco che la manifestazione venga fatta per dei diritti importanti, come ad esempio quelli delle donne che in oriente vengono maltrattate e devono stare col viso coperto. Ma non perchè la Lante della Rovere, la cui mamma sappiamo chi è, fa la moralista anche a mio nome.

  2. condivido appieno il tuo pensiero, però adesso dico una cosa che sicuramente vi mettera contro di me…allora come te sabby non mi piace questa cosa e come te mi sento rappresentata dalle donne vere con la D maiuscola e come te reputo gli uomini che considerano la donna solo come un oggetto con un aggettivo che non so definire senza essere considerata volgare, però io credo che tutti siano liberi di vivere la loro vita e la loro sessualità, lo stesso vale per berlusconi, purchè tutto questo non tocchi me e la mia famiglia…secondo me adesso abbiamo focalizzato la nostra attenzione a delle escort quando invece succede di peggio in politica, in primis il fatto che i nostri diritti come cittadini non vengono nemmeno considerati, che i nostri soldi vengono sempre più prelevati e potrei continuare a non finire…continuo dopo il pupo piange

  3. Mamma Papera :)
    La cosa brutta è che il non essere d’accordo spesso porta ad un atteggiamento di stizza da parte degli altri. (Non parlo di qui, eh, parlo del mondo quotidiano, fuori).
    L’importante è avere la libertà di dire quello che si pensa, il resto… chissenefrega!

  4. E’ sacrosanto ognuno nella vita fa le proprie scelte! Infatti a mio avviso il problema non è nelle donne che vendono il proprio corpo per fare carriera il problema è chi sfrutta il potere che ha per ricevere piaceri sessuali che ripaga con cariche pubbliche… e quello è un problema che “tange” tutti!!!

  5. Salve amiche. Ieri sera mi sono vista Annozero e proprio sull’intervento della rappresentante del popolo dei viola non sono stata d’accordo. Ma insomma, a me non me ne importa un piffero di andare a difendere la mia dignità in piazza, io me la difendo tutti i giorni cercando di comportarmi come la mia morale mi impone, e non me ne importa un tubo se alcune donne vanno a vendere il loro corpo per loro libera scelta, in fondo è il mestiere più antico del mondo. E’ inutile girarci intorno, noi vogliamo solamente che venga difesa la dignità del mondo del lavoro, che ai nostri figli venga lasciato un futuro migliore del nostro come hanno cercato di fare i nostri genitori, vogliamo la dignità e il rispetto per tutti indipendentemente dal sesso, questo kz di governo ci affossa e noi stiamo dietro ai festini di questa gente, ma a tirare la carretta e a cercare di mettere insieme il pranzo con la cena siamo sempre noi. Rivoglio la dignità di essere umano, ecco cosa voglio.
    E sono d’accordo con mammapapera (che sicuramente ha fatto un’altra crostata) e con Vale e poi aggiungo pure Aurora perchè non mi va di essere rappresentata da gente che non ha nessuna dignità
    Baci baci

  6. che amarezza! Avevo scritto un post lungo e contorto.. l’ho cancellato ma riunisco in due parole tutto ciò che provo…

  7. Ogni parere è rispettabilissimo, e come tale và accettato, anche da chi la pensi diversamente da noi, Uomo o Donna che sia .
    Io invece domenica, andrò sulla piazza, e mi mischierò con “quelle Donne e quegli Uomini” che si ritroveranno là ….
    E sarò felicissimo, di andarci, sia che piova, sia che il sole risplenda !
    Non me l’ ha chiesto nessuno, tanto meno mia Moglie che da 15 anni fa volontariato a favore dei malati, o un’ altra Donna . E non credo che nel cuore di “quelle” Donne che hanno avuto l’ iniziativa e l’ esigenza di uscire per la strada, ci sarà soltanto la spinta per riaffermare la loro dignità nei confronti di chi venda, per una manciata di bruscolini sotto il ponte della ferrovia, o nei festini allegri dei ricchi potenti, il loro corpo ! “Quelle” Donne che si ritroveranno in piazza per ribadire la loro diversità, “loro”, la propria dignità, l’ esprimono ogni giorno, ora per ora, da sole o maritate o accompagnate, con Figli da tirare sù o sole e neglette sotto le stelle, lottando per vivere o per sopravvivere con le sole loro forze, ma senza smarrire mai il rispetto per se stesse, senza mai chinarsi contro chi le soverchi, sia il prepotente un immondo ricco che vorrebbe comprare l’ anima degli esseri viventi per puro gioco di piacerei, sia esso chiunque, magari anche il compagno che nè voglia sopprimere le libere scelte e i liberi sogni !
    E grideremo in coro, “Donne e Uomini, Giovani e Anziani, Cassintegrati e Lavoratori precari”, domenica mattina in piazza, che non è morta la Gente che crede ancora in valori etici ora calpestati, non sono svanite, sotto gli immondi esempi che ci vengono propinati ogni giorno dai vertici istituzionali, le Persone, Donne o Uomini che siano, che credono ancora in un Mondo più giusto “buono per tutti”, cui pervenire “insieme” credendo fermamente, Uomo o Donna che si sia, che l’ impegno “paga”, che il rispetto per se stesso e per gli altri ( che sono carne cadùca come la nostra, sia essa maschile o femminile ) “paga”, che crescere i nostri Figli esortandoli ad essere onesti, a dare sempre il meglio di se stessi, “paga”, e che non c’ è al mondo nessuno che possa annullare tali sogni !

  8. brava folletta, mi piace quello che hai scritto (non ho fatto la crostata sto facendo gli arancini :O))
    messo così mi va bene ma se vai a leggere i blog in giro, io ne ho visto 3 o 4, non si capisce il perche, ed è li che mi incavolo sembra quasi che siamo delle pecore che solo perche lo fanno gli altri dobbiamo farlo tutti
    ecco

    a dopo

  9. ser@bruno
    mi piace anche il tuo penseiro e concordo, e non ho detto che non trovo giusta la manifestazione
    unicamente
    credo che ci si è soffermati su un problema per coprirne altri

  10. alla fine il discorso è uguale per tutti,
    ciò che conta sono le nostre dignità, dal mondo del lavoro, a quello della vita domestica,
    bisogna crederci nell’ Essere Donna!!!

  11. bello Bruno saperti nel corteo,
    perché quello che conta non è tanto l’indignazione delle donne, ma degli uomini,
    perché penso, mi auguro, che gli uomini non si sentano rappresentati da uan certa categoria, anzi se ne sentano offesi,
    come uomini e come padri!!!

  12. valentina@ volevo inserire nel post, alla fine, proprio quello che tu scrivi: ” donne che in oriente vengono maltrattate e devono stare col viso coperto”,
    queste dignità non bisogna calpestare, il viso coperto è un tantino diverso,
    però assistere a mutilazioni e altro, anche di peggio, solo perché una donna è accusata di tradimento o di preferire uan cultura diversa è vergognoso!
    manifestiamo per queste donne!!!
    noi siamo fortunate, possiamo scegliere!

  13. la manifestazione comunque mi piace,
    perché finalmente c’è un valore da condividere!!!
    poi certo, mammapapera@ i problemi sono altri, tanti altri!!!!

  14. io spero che non ci si riesca ad incontrare perchè in mezzo a tanti milioni di altre persone: uomini o donne, non importa…
    mi piace però l’idea di osservare coloro che avrò intorno immaginando di avere di fronte un “web-amico”!!! :-)

  15. Un “vecchietto petulante” @Bruno ?!?!?
    E chi è costui che, vecchietto, petula ???
    Ohibò !
    ^…^

  16. condivido e sotto scrivo
    vedo donne che accettano un lavoro sotto pagato a parità dei loro colleghi uomini e lo vedo tutti i giorni
    vedo che una donna è destinata a fare al massimo il “braccio destro” nascosto nell’ombra

  17. Sabby, c’è una ben precisa cultura e mentalità alla base di una certa rappresentazione della donna – la rappresentazione che ne fanno i media, tv in testa – e chi ha molto potere , anche mediatico, è in grado di corrompere e influenzare l’immaginario delle persone in maniera pervasiva e continua, creando (dis)valori. Per anni, per decenni.
    Tuttavia, se non si tiene conto di questi dati oggettivi, significa che, nella Repubblica Televisiva Italiana, l’opera è stata compiuta, ossia il danno culturale è stato prodotto.

    Rappresentazione mediatica della donna e conseguente influenza sull’immaginario collettivo, cioè sulla mentalità . Il bello è che ne scrivono anche i giornali conservatori stranieri – sottolineo conservatori, di destra, giornali tipo il “Times” – che sono allibiti di fronte a tutto, che non riescono proprio a capacitarsi (nemmeno comprendono perché gli italiani non diano importanza al concetto di “legge uguale per tutti”, anche per i potenti).
    Un anno fa, lessi sul “Times” un ottimo articolo anche sulla condizione delle donne in Italia, sul maschilismo sotteso a certe rappresentazioni, ecc. ecc.

    Una volta mi è capitata una cosa altamente rivelatrice della nostra situazione: un soggetto mi disse che il “Times” era sobillato dalla sinistra italiana. :?
    Capisci dunque perché sostengo che il danno è stato fatto : di fronte ad affermazioni del genere, c’è da restare basiti.
    Non ci risolleveremo presto, è evidente.

  18. IL POTERE….L’AUTORITA’….IL GOVERNO DEL PAESE….CHI FA E DEVE FARE LE LEGGI: E’ CORROTTO O NO?????
    LA LEGGE FATTA DA UNA MAGGIORANZA CORROTTA A CHI SARA’ utile?. FORSE A CHI INTERESSA LA CORRUZIONE, io penso!
    SE LA MAGGIORANZA SFRUTTA…..COSA SFRUTTA E CHI?. forse i deboli, chiunque siano? O cosa siano????Purchè PATRIMONIO: questo è l’IMPERATIVO!!!
    I NOSTRI FIGLI CHE IMPARANO: impareranno dai deboli sfruttati o…DAI CORRUTTORI CHE LEGGITTIMANO LA CORRUZIONE PERFINO CON UNA O CENTO LEGGI????
    I DEBOLI…COSA SCEGLIERANNO???? le leggi naturalmente!
    MA DOVE PORTERANNO IL PAESE QUESTE LEGGI????
    ALLA RICCHEZZA NATURALMENTE!!!!! ma quale ricchezza e per CHI????
    Il Patrimonio Naturalistico, le Città, la cultura, l’arte, ora anche i giovani e le donne….
    SONO TUTELATI DALLE LEGGI, ESISTENTI E PROSSIME???

    E SE LA MAGGIORANZA E LE SUE RAPPRESENTANZE NON SONO CORROTTE, non diventa tutto più SEMPLICE, che lo DIMOSTRASSERO NELLE SEDI APPROPRIATE???

    Secondo il mio modesto parere di DONNA: “GLI INTERESSI DEL GOVERNO E DEI SUOI RAPPRESENTANTI, NON COLLIMANO CON GLI INTERESSI VERI DEI PIU’ DEBOLI. QUESTI SONO “UTILI solo ALLA LORO RICCHEZZA”

    PAROLE COME: DIGNITA’, GIUSTIZIA PER I POVERI, VALORE MORALE, SENSO SOCIALE…
    le avete mai sentite pronunciare dal Governo della Maggioranza?

    Oh si, si stanno battendo per la giustizia!!!! Ed è più che ONOREVOLE battersi per la GIUSTIZIA!!!!

    MA PER QUALE GIUSTIZIA????

  19. Vedi Lady @Romina, quello che dici è giustissimo, e condivido il tuo pessimismo, anche se sulle previsioni del futuro, non è facile per nessuno fare previsioni, ottimistiche o pessimistiche che esse siano ! Indubbiamente, la quasi scomparsa dei valori etici, grazie all’ attuale ed immonda barbarie, ci fa percepire che il tempo per ritornare alla normalità non sarà breve .
    Questo Blog, non è uno spazio politico, nè è il luogo adatto per disquisizioni di tal genere, eppure mi piace sottolineare anche qui il fatto che, recentemente, ho potuto ascoltare in una bella trasmissione su RAI3 ( quella presentata da Corrado Augias ) una intervista alla Signora Perina, la direttrice del Giornale IL SECOLO D’ ITALIA, ex organo del MSI ed ora di AN . La Signora in questione, una Donna di destra ( dell estrema destra, in gioventù ) ha ribadito che lei non si riflette, e quindi non accetta, questa visione della Donna così come è stata proposta dal pdl, nè si identifica con le giovanissime parlamentari la cui bellezza ha fatto fare una rapida carriera ‘senza che le stesse avessero meriti acquisiti in politica’ . Mi è piaciuto constatare, io che sono di sinistra, quanto “i valori della persona umana”, ricordati da questa Donna giornalista, di destra, una Donna profonda ed educata, e cioè il rispetto per la Persona umana e per la sua dignità intoccabile, parità dei diritti tra l’ Uomo e la Donna, necessità di impegnarsi nel lavoro, onestà espressa sempre, ma particolarmente quando si ricoprano cariche pubbliche, siano corrispondenti ai miei, con ciò dimostrandosi che le differenze politiche non incidono ( nè hanno mai inciso ) sulle considerazioni di fondo che attengano ai valori esistenziali .

  20. romina@ in effetti sì, qui non si tratta di parlare di donne brave e donne cattive,
    ma di abbattere un modello che negli ultimi anni ci viene propinate come fosse questa la realtà delle donne,
    sappiamo bene invece che le donne sono altro!!

  21. chi ci rappresenta cara nives@ anche lasciando il beneficio del dubbio, almeno dovrebbe essere modello di moralità, di comportamenti etici,
    un esempio per tutti dentro il quale rispecchirsi, qui invece staiamo andando verso la degenerazione dei comportamenti!!

  22. serbruno@ sono tante le donne, famose e non famose, che non si rispecchiano in questi modelli propinati,
    che non si sentono minacciate ma indignate da una visione così degenerata della donna!

  23. Se una donna -e ce ne sono a bizzeffe- decide di far uso del suo corpo per fare carriera è affar suo. Se un uomo – e sono la stragrande maggioranza- decide di profittare della disponibilità di una fanciulla in carriera con culo e tette, quello è affar suo.
    Vuol dire che: le ragazze che decidono per la carriera veloce e orizzontale -più o meno- hanno ben pochi altri valori da offrire.
    Gli uomini che ne fanno uso e consumo vuol dire che sono di bocca buona oppure non sono capaci di conquistarne una che oltre le tette e il culo abbia anche il cervello.
    Nell’un caso e nell’altro una miseranda miseria.

  24. sì, una miseranda miseria, che non dovrebbe coinvolgere però uomini delle Istituzioni!!!
    tu mi dirai: ma sono uomini pure quelli?!
    allora potrei dirti: sono uomini, ma sono uomini che ci rappresentano in tutto il mondo!
    in che modo ci rappresentano???

  25. @ comunque non è in discussione, o all’analisi morale, gli usi e costumi delle donne come degli uomini, questa è storia vecchia quanto il mondo,
    ma un certo modello di donna largamente propinato ultimamente, che offende le donne che si nutrono di cose diverse e sperano di fare carriera per le loro qualità, che non sono certamente qualità fisiche!
    da questi modelli bisogna prendere le distanze!

  26. Siamo rappresentati da cazzabubboli come diceva Totò. Ommene e mmerda per dirla col tuo dialetto.
    Prendiamone le distanze, altro non possiamo fare.
    Come pure da certe donne.
    Per fortuna io ho conosciuto anni fa una donna bellissima, di 45 anni, vedova, che poteva diventare ricca sol che avesse voluto con un battito di ciglia, ma si guadagnava da vivere vendendo libri di casa in casa.
    Tanto di cappello.
    Ce ne sono per fortuna che non scendono a compromessi.

  27. Mamma mia quanti pensieri, e ognuno racchiude intelligenza,
    rispetto, buon senso, orgoglio, fierezza e ancora tanto altro.
    Ma, mi chiedo: perché solo ora?…
    Perché, si aspetta sempre la goccia che fa traboccare il vaso?
    Quel signore … è da un pezzo che ci offende.
    Voglio ricordare a mamma papera che B. non può fare i suoi p….
    comodi ( anche se tra le mura domestiche), perché rappresenta
    tutto un Popolo e anche Te e la Tua fam, mamma papera.

    Buona domenica cara Sabby
    Gina

  28. concordo con Sonoqui. Berlusconi è un capo di Stato. Ha accettato questo incarico che in altri paesi democratici è considerata una missione quasi monacale che richiede dedizione totale e un’etica di ferro. Ci sono tanti lavori che puoi fare se non ti va di rinunciare alle tue pulsioni psicopedofile. Poteva continuare a fare l’imprenditore. Ma se diventi poitico DEVI mantenere uno stanard etico e morale impeccabile, è la tua missione. Rappresenti un paese all’estero.
    Così è troppo facile. Essere a capo di un governo non è uno scherzo. La politica non è un bunga bunga.

  29. ciao! un saluto veloce su un post che condivido e che richiederebbe più tempo per rispondere di quello che ho, sorry :(

    cmq il giveaway è una sorta di gioco a premi. tu partecipi con un commento, osservi le regole di partecipazione per evitare di essere esclusa e se hai fortuna alla fine hai la possibilità di vincere i premi messi in palio. come? è fortuna, io infatti per decretare il vincitore tirerò a sorte appoggiandomi al programma random.org.
    spero di averti chiarito le idee e spero che parteciperai.

    un bacione

  30. Vorrei dire, a conclusione di questo bel Post, che la giornata di oggi dedicata alla Donna ( ma anche agli Uomini ) che reclamava, non la propria dignità, poichè le partecipanti, con la loro vita ed il rispetto per se stesse, di dignità ne avevano da vendere ‘a tonnellate’, ma che lo Stato
    riprendesse in mano i valori etici attualmente barbaramente calpestati e ricominciasse ad interessarsi dei problemi “di tutti gli italiani”, è stata una giornata bellissima e indimenticabile !
    Baciate dal sole, ed in una rinata voglia di uscire di casa per confrontarsi con gli altri, innumerevoli Persone a Roma ( ed in 250 Città italiane ! ) si sono ritrovate insieme nella bellissima Piazza del Popolo ed al Pincio, tutte pervase da una serena gioia ( a parte qualche scalmanato/scalmanata ), dando finalmente una visione di “Gente viva” ed ancora pervasa dalla speranza di un cambiamento “buono per tutti”, e non soltanto per il @capo dell’ esecutivo .
    C’ erano Donne e Uomini militanti in ogni partito, anche nei partiti di destra, ed è stato questo l’ aspetto più bello della manifestazione : poichè è una dimostrazione che sui “valori fondamentali dell’ esistenza”, o da destra o da sinistra, si può e si deve andare d’ accordo in un’ unica visione, se vogliamo diventare, finalmente, una società democratica e civile !
    Io c’ ero, e credo che non dimenticherò più questo straordinario giorno !

  31. c’ero anche io!! La sensazione che ho provato affacciandomi dal Pincio e vedere Piazza del Popolo così gremita è stata commovente, direi!!

  32. Lady @Daniela, non riusciamo a staccarci da questo bellissimo Post, eh ???
    Ti capisco, Amica mia, come sò che se alla nostra amatissima Lady @Sabby fosse stato possibile intervenire, ci sarebbe stata con tutta se stessa, alla luce delle sue convinzioni politiche ed umane, e tutti e tre avremmo potuto passare insieme, e nella nostra solare Roma, una indimenticabile giornata di festa spensierata e stradarola !!!
    Tutto sommato, e penso che Tu condivida questa mia certezza, la nostra Amica cilentina “era con noi”, anzi era la più scalmanata e divertita !
    Mi fanno sorridere, coloro che ‘quasi infastiditi’ ci dicono “non servirà a niente”, oppure ‘con superiore filosofia domestica’ ci ripetono “ma la dignità della Donna si esprime ogni giorno” !
    Come se “quella indimenticabile festa” fosse stata mirata a questo o a quello scopo, o pronta a buttarsi su questo o su quel partito ( infatti, c’ erano proprio tutti ), o finalizzata alla caduta del @capo del governo ( che cadrà, e cadrà solo e soltanto per la sua ignominia, e per non aver fatto alcunchè per le Famiglie italiane più disagiate ! ), o alla necessità per le Donne ( e per gli innumerevoli Uomini presenti, convinti partecipanti, e tantissimo divertiti e rilasciati ) di ribadire questo o quello concetto di dignità .
    Certamente, c’ era anche l’ esigenza di far vedere materialmente “che esiste un’ Italia diversa”, un’ Italia che soffre per non poter arrivare al 27 del mese, ma questi pur nobili scopi furono del tutto soverchiati dalla gioia di stare tutti insieme, in una bellissima giornata di sole ( guarda un po’ che coincidenza, eh ? ), in un bellissimo spazio aperto dove tutti si divertivano senza scalmanarsi, potendo finalmente uscire dal chiuso delle case e dialogare anche con chi non la pensi come noi, ma non rinunci, mai, ai valori etici, siano essi esposti a sinistra, siano essi esposti a destra !

  33. Si Sabby, sono sicura saresti venuta volentieri… eddai, che in fondo c’eri anche tu con noi.. insieme a centinaia di migliaia di allegre persone!!!
    bonne nuit!

  34. Beh, buon giorno a tutte e due !
    Insomma, guardate che la festa è finita, ce ne vogliamo ritornare a casa ???

    Ps. Lady @Sabby, alla prossima manifestazione a Roma, organizzati per tempo in modo che nessun impedimento possa ostacolare la tua venuta da noi .
    Io e Lady @Daniela, ti verremo a prendere alla Stazione Termini, andremo in giro per la città e poi resterai a pranzo con noi . Vi porterò tutte e due in un Ristorantino dietro a Fontana di Trevi, i cui proprietari, Mara e suo marito Carlo sono miei amici fraterni . E’ un posto incantevole, romantico, e si mangia ( carne e pesce fresco ) particolarmente bene .
    D’ accordo ?

cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...